• Udo Shrine in Miyazaki
  • Fushimi Inari Shrine Kyoto
  • Uji Shrine Tokyo
  • Amano Yasukawara Shrine Takachiho
cultura
Storia giapponese e le Tradizioni. Esplorare le arti e la creatività degli artigiani giapponesi.
SAPORI
Sapori, ricette e recensioni sulla cucina giapponese
Akiba
Novità, recensioni, notizie anime, manga, drama , ligth novel e Cultura Pop.
giappone
Recensioni e consigli sulle destinazioni più interessanti e i must che non dovrebbero mai mancare.
notizie
Immergiti nel Giappone che hai sempre desiderato.

 
 

SAORI quando un "Errore" diventa una Filosofia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

saori no mori11


Negli anni '60 del Novecento Misao Jo, nel filare il suo Obi, si accorse di aver fatto un errore, gli mancavano alcuni fili dell'ordito. Ma guardando il risultato si accorse che il risultato era bello. Così da un errore nacque un nuovo modo di filare e la sua filosofia.

In quest'estate così calda e afosa di Osaka ho incontrato due persone simpatiche ed interessanti e imparato di più su una sfumatura del Giappone che pochi  conoscono.

Dopo una prima ricerca sommaria online ho deciso di contattare ad Izumi, in Osaka, la Soarinomori per sapere di più sul metodo SAORI, un nuovo modo di tessere nella cultura giapponese ( guarda il nostro video introduttivo https://youtu.be/YSDALYXoPKA).


saori no mori2

   Ad accogliermi nel loro stabilimento e "scuola" trovo Akiko Jo
   con la quale avevo scambiato alcune email prima del nostro
   incontro. 

   Mi accompagna al piano superiore e davanti a me si presenta
   un'aula molto ampia, con pronti per la "lezione" e la tessitura
   una cinquantina di telai, di piccola forma, molto semplici nella 
   loro struttura, diversi dai classici telai  che ci aspetteremo o
   che abbiamo già visto in esposizioni o esibizioni in Giappone.

   Infatti Akiko-san mi spiega che questi sono creati apposta per la 
   tipologia di tessitura del SAORI e creati da loro stessi al piano
   inferiore dello stabilimento. 

 

 

saori no mori1

 

Ci sediamo e incominciamo a conoscerci, spiegandogli di cosa ci occupiamo e perché volevo conoscere la loro realtà e di come fosse una cosa al di fuori dei classici circuiti turistici ma che può spiegare allo stesso modo, se non meglio, l'essenza del Giappone.

 saori no mori3Mentre parliamo arriva Kenzo Jo, figlio di Misao (fondatrice del saorinomori) ed attuale CEO. Il suo stile riflette a pieno la filosofia che c'è dietro al Saori, indossa un piccolo capo creato direttamente da lui con le loro macchine. La stessa Akiko indossa uno scialle fatto
a mano.

Ci spiega come il tutto è incominciato, come quell'errore abbia creato negli anni tutto questo. Misao quando si è accorta che il suo Obi era diverso e sbagliato, trovò in quell’imperfezione, in quell'unicità qualcosa di bello, di personale e particolare. Lo mostrò ad alcuni venditori di Obi e materiale per kimono di Osaka ma tutti gli risposero alla stessa maniera. "È un prodotto difettoso" .... "è sbagliato non dovrebbe essere così" .... "non possiamo certo vendere una cosa simile".

Ma Misao non si dà per vinta e grazie a suo figlio Kenzo costruisce
un telaio speciale che possa essere utilizzato per questa nuova tecnica.

Misao grazie al nuovo telaio tesseva diversi capi che spesso regalava ad amici e conoscenti facendo in modo che questo nuovo stile si facesse conoscere. Ed ebbe ragione, tanto che in molti volevano saperne di più e capire come fosse possibile, volevano imparare. Così iniziò ad insegnare il metodo SAORI ai primi 5 studenti. L'insegnamento principale era quello di tessere liberi da preconcetti o schemi mentali, lasciare che la propria creatività esca fuori.

Sorpresa di come gli studenti creassero pezzi interessanti e del tutto personali decise che l'insegnamento avrebbe riguardato solo le tecniche base per l'uso del telaio, lasciando così pienamente liberi gli studenti di creare a loro piacimento.

 

saori no mori4

 

Kenzo-san ad tutt'oggi porta avanti questa filosofia e convinzione e ci tiene a ribadirlo "SAORI è una tessitura a mano libera, senza regole e restrizioni, è una forma d'arte in cui esprimiamo il nostro vero io nella tessitura. Non ci sono campioni da seguire e non ci sono errori nella tessitura. I tessitori tessono semplicemente ciò che vogliono con una completa libertà e creatività" e ciò che indossano lo dimostra infatti mi dice che "si tesse per sé stessi, noi quello che creiamo lo indossiamo e lo usiamo per noi, lo viviamo".

Questo metodo negli anni ha raccolto sempre più interesse e con giusto orgoglio Kenzo-san mi dice che il metodo SAORI è usato in molti paesi del mondo, soprattutto Stati Uniti, Australia e Inghilterra. In questi paesi ci sono vere e proprie scuola in cui si insegna il metodo allo stesso modo in cui Misao-san lo insegnava la prima volta.

Saorinomo col tempo ha sviluppato sempre di più i propri telai, creandoli ad hoc per l'utilizzo preciso e mirato dell'utente e delle sue esigenze. Kenzo-san mi spiegava che per esempio negli stati Uniti (l’esportazione dei telai, tessuti e coni di lavorazione è un altro traguardo della società) viste le differenze di utilizzo e delle taglie avevano bisogno di telai con una struttura più larga che permettesse la creazione di capi più ampi.

 

saori no mori5

 

Le tecniche di costruzione e i materiali che vengono utilizzato permettono non solo una semplicità nella produzione, ma nell'assemblaggio e nell'utilizzo del telaio stesso. Oltre alla creazione, produzione e vendita dei telai, la loro attività si concentra anche sui filati, infatti producono coni originali appositamente progettati per la tessitura a mano di moltissimi tipi, materiali e colori tanto che il loro magazzino conta più di 30.000 coni.

 

saomori7


Imparare il SAORI può richiedere tempo e di certo impegno, ma sono previsti corsi anche per i turisti o gli stranieri che non hanno la possibilità di seguire i corsi ordinari. Le scelte sono molte e la possibilità di avere un esperienza piena, un immergersi direttamente nella cultura giapponese è qualcosa che non si dovrebbe perdere, facciamo un esempio:

VISITATORI DI 1 GIORNO:   Se avete poco tempo, i vostri piani di viaggio non
                                          permettono soste troppo lunghe, potete provare 

                                          l'esperienza della visita di un giorno. Con una piccola 
                                          e veloce spiegazione sul funzionamento in 2-3 ore 

                                          potrete creare un piccolo prodotto unico nato dalla
                                          vostra creatività.

  WORKSHOP INTENSIVI :   Per una comprensione più approfondita  del metodo
                                         SAORI e guida attraverso vari processi di filettatura, 
                                         tessitura e design di abbigliamento SAORI, in ​​inglese
                                         su appuntamento.

 

Per i visitatori al di fuori di Osaka, o per i turisti la Saorinomori ha un piccolo dormitorio messo a disposizione per chi vuol fermarsi per periodi più lunghi per seguire le lezioni. Molto utile per quei turisti che vorrebbero poter saperne di più ma che vorrebbero poter partecipare a più di una sezione giornaliera. Per maggiori informazioni sui corsi e sui loro costi vi consiglio di contattarli o dare un’occhiata al loro sito inglese http://www.saorinomori.com/eng/en_class.html .

Ci sono tante possibilità per conoscere e imparare ma tenete conto che un corso completo, al di là delle lezioni che si tengono (più o meno intensive) va comunque da 1 anno a 3 anni, in cui si può non solo apprendere tutto quello che riguarda questo metodo di tessitura, ma si possono creare liberamente i propri prodotti, utilizzare i materiali e gli strumenti messi a disposizioni.

Anche su questa possibilità vi consiglio di contattarli direttamente per poter avere maggiori informazioni ma soprattutto conoscere bene i costi.

 

saori11

 

I costi, oltre alla parte riguardante l'iscrizione sono variabili, questo perché i coni a disposizione, quindi il tipo di tessuto che si può utilizzare può variare in base al proprio piacere o interesse (vedi immagine sopra e sotto).
La quantità di tessuti che ci sono è incredibile e possono essere utilizzati unendoli gli uni agli altri, sempre in base alla filosofia che si tesse per sé stessi, e il risultato è quello che c'è dentro di te.

 

 saori10


Ultima nota, ma secondo me tra le più importanti. Saorinomori è attiva nel sociale, non solo con le sue classi di bambini delle scuole sono sempre piene, ma le classi "speciali", formate da persone con disabilità (sia fisiche che mentali) partecipano con pieno entusiasmo a queste iniziative.

Lo stesso Kenzo è sempre meravigliato di come, per esempio le classi dei bambini, si divertano nel creare sempre qualcosa di nuovo. La loro libertà creativa, l'apprendere così rapido è fonte di gioia e divertimento.


Per le persone con disabilità la Saorinomore ha creato addirittura telai ad hoc, che possono utilizzato da persone in sedia a rotelle (quindi con altezze maggiori e manovrabilità semplice) o addirittura da persone che possono utilizzare il telaio con solo un arto o altro.

Trovate alcune delle loro creazioni nella fabbrica-scuola, in un piccolo angolo espositivo. Vi meraviglierete nel vedere come creazioni così complesse e raffinate in molti casi siano state create grazie a questi corsi, da queste persone che hanno diversi tipi di problematiche.

 

saomori8

 

Per chi non ha la possibilità di recarsi ad Osaka la Saorinomori ha anche una sede a Tokyo, più precisamente ad Ikebukuro, più pratico per chi si trova ad avere un soggiorno corto solo nella capitale.

Vi lascio il link in inglese così da dare un'occhiata a dove si trova, vi consiglio se siete interessati di contattarli prima della vostra partenza, così da potervi organizzare al meglio e arrivare già con tutte le informazioni: http://www.saorinomori.com/eng/en_tokyo.html


È stata una visita molto costruttiva, ho imparato qualcosa in più di importante del Giappone, da due persone incredibili come Kenzo-san e Akiko-san che ringrazio per il loro tempo e la loro gentilezza. Un saluto anche alla memoria di Misao Jo mancata nel 2018, fino all'ultimo andava alla fabbrica-scuola, si sedeva li, guardava gli studenti, lavorava.

Una gran donna che ha saputo sconvolgere una mentalità radicata di perfezione grazie ai suoi convincimenti. Ricordatevi in che anni ha vissuto, immaginate la "chiusura" mentale dettata dalla purezza assoluta alla tradizione, un non voler capire che anche un "errore" può creare la bellezza. Misao-san l'aveva capito e lo ha insegnato a molti altri. Grazie Misao-san, Grazie Akiko-san e grazie Kenzo-san

 

saomori9

 

 Per maggiori informazioni vi lascio i riferimenti al sito, all'email e alle loro pagine social:

English site: http://www.saorinomori.com/eng/index.html   
Japanese site: http://www.saorinomori.com/index.html

Facebook: http://www.facebook.com/saorinomori
Twitter: http://twitter.com/#!/saorinomori2011

email info : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

banner portale fukai nihon

 

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
                                                                                                          english site banner2


        
     badge presentazione

     Ordine youtube bagde

La Nostra Newsletter

Ultimi Articoli Pubblicati

Scopri Chi Siamo

            scopri chi siamo

Dove Ci Trovate

             Sedi Ordine akiba

I Nostri Progetti

             cultura no sfondo sito